Cerca

"You get what you measure", parola di John H. Lingle, famoso consulente aziendale. Una filosofia dei numeri, intesi come la base attraverso cui osservare la realtà. Ma se è vero che le statistiche sono uno strumento dell'informazione, bisogna ricordare che non basta avere dei dati: si tratta anche, o soprattutto, di saperli interpretare.

Rimani aggiornato sull'argomento

by Andrea Saporetti
on Novembre 18, 2014
Visite: 11325

Commenti recenti

Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

È l'analisi dell'Ufficio Studi Solo Affitti ad evidenziarlo. Per gli affitti, il 2014 è stato l'anno della cedolare secca, regime fiscale sempre più conosciuto e apprezzato da chi ha un immobile da affittare. Perché è semplice e consente di calcolare facilmente le imposte dovute sui redditi da locazione. Ma anche perché permette un notevole risparmio rispetto al regime Irpef. Ancora maggiore da quando l'aliquota fiscale per i contratti a canone concordato e per quelli a studenti universitari è stata portata al 10%. Agevolazioni fiscali e diffusione cedolare secca: una correlazione dimostrata dal fatto che proprio nei Comuni con accordo territoriale più aggiornato si registrano i picchi maggiori nel ricorso alla cedolare.

 

Commenti recenti

Visualizza altri commenti
by Andrea Saporetti
on Novembre 11, 2014
Visite: 1774

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

L'annuale report "Statistiche Catastali 2013 – Catasto Edilizio Urbano", di recente diffuso dall'Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) dell'Agenzia delle Entrate, è un'ottima occasione per fare il punto sul patrimonio residenziale del nostro Paese. Nell'anno di avvio del processo di Riforma del Catasto, in piena via di definizione delle Commissioni Censuarie (lo scorso 10 novembre), è utile comprendere che tipo di case gli italiani abitano e che valore diamo oggi a questo patrimonio immobiliare. Nell'attesa di una complessa e globale rivalutazione che la Riforma del Catasto porterà con sé di qui a cinque anni.

 

by Andrea Saporetti
on Novembre 04, 2014
Visite: 1823

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ogni compleanno è un momento utile per festeggiare un anno di esperienza in più (vediamola così!), ma anche per fare il punto su "come sta andando la mia vita". E così, partendo dal punto di vista numerico e – diciamocelo – un po' saccente della rubrica Statisticamente, facciamo gli auguri al 2° compleanno di Blogaffitto con una statistica sui nostri lettori. Da dove provengono le visite al nostro blog? Quali sono le città in cui l'interesse per capire come funziona l'affitto è maggiore? Vediamolo insieme!

 

 

by Andrea Saporetti
on Ottobre 23, 2014
Visite: 2720

Commenti recenti

  • Derencourt

    Inquilina, devo pagare le tasse locative in totalità l Equitala rifiuta il pagamento parziale. E giusto ? Come comportarmi?
    0
Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La prima scadenza è ormai passata, la seconda è ancora all'orizzonte: 16 dicembre. Ma la TASI non è andata giù ai molti inquilini che hanno, per la prima volta negli ultimi anni, dovuto contribuire alla fiscalità legata alla casa. Sempre esentati dal dover partecipare al pagamento dell'IMU, con l'avvento della TASI in diversi si trovano a dover versare una quota ricompresa tra il 10% e il 30% della TASI deliberata dal proprio Comune. Ma è giusto che anche gli inquilini debbano partecipare al gettito di questa nuova tassa, visto che già pagano l'affitto?

 

Commenti recenti

  • Derencourt

    Inquilina, devo pagare le tasse locative in totalità l Equitala rifiuta il pagamento parziale. E giusto ? Come comportarmi?
    0
Visualizza altri commenti
by Andrea Saporetti
on Ottobre 07, 2014
Visite: 1949

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Decreto Sblocca-Italia. Obiettivo dichiarato: far ripartire le costruzioni e le compravendite di case. Come ottenere questo risultato? Prevedendo importanti sgravi Irpef in caso di acquisto di una abitazione con livelli elevati di efficienza energetica, da concedere in affitto per otto anni a canone concordato. Ma gli italiani credono che questo provvedimento possa servire a far ripartire il settore immobiliare? Ecco gli esiti del sondaggio di Blogaffitto!

by Andrea Saporetti
on Settembre 30, 2014
Visite: 4720

Commenti recenti

  • Alfredo S.

    Buongiorno Isabella, le pongo una domanda simile alla precedente effettuata da Michaela. Non sono proprietario di alcun immobile e sono residente in un appartamento in una città (Ancona) che esenta l'inquilino dal pagamento della TASI. Da alcuni mesi però ho domicilio presso un altro appartamento, c...
    0
  • michaela

    Buongiorno Isabella, Le scrivo per avere delle delucidazioni sulla mia situazione: ho un appartamento di proprietà in locazione (anche se parzialmente). Da qualche anno però, per motivi di lavoro, vivo in altra città, e solo di recente mi è stato fatto un contratto di locazione. L'appartamento inizi...
    0
Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Con la TASI, la tassazione immobiliare non coinvolge più solo chi è proprietario di una casa. Anche l'inquilino, negli ultimi anni sempre più sgravato da imposte e balzelli, il passo indietro è significativo. Per fortuna, molti Comuni sono riusciti a esentare il conduttore di immobile in affitto dal pagamento della TASI. Ma non è così dappertutto: vediamo chi saranno gli sfortunati inquilini a dover contribuire a questa nuova tassa.

 

Commenti recenti

  • Alfredo S.

    Buongiorno Isabella, le pongo una domanda simile alla precedente effettuata da Michaela. Non sono proprietario di alcun immobile e sono residente in un appartamento in una città (Ancona) che esenta l'inquilino dal pagamento della TASI. Da alcuni mesi però ho domicilio presso un altro appartamento, c...
    0
  • michaela

    Buongiorno Isabella, Le scrivo per avere delle delucidazioni sulla mia situazione: ho un appartamento di proprietà in locazione (anche se parzialmente). Da qualche anno però, per motivi di lavoro, vivo in altra città, e solo di recente mi è stato fatto un contratto di locazione. L'appartamento inizi...
    0
Visualizza altri commenti
by Andrea Saporetti
on Settembre 23, 2014
Visite: 5216

Commenti recenti

  • giuseppe

    Buongiorno, se l'acquisto riguarda una casa all'asta giudiziaria senza la classificazione energetica e se successivamente la si ristruttura facendola diventare di classe A o B è possibile avere l'agevolazione del 20% in 8 anni. Saluti e grazie
    0
  • Simone

    Buonasera,mi chiedevo se l'unità immobiliare in oggetto viene liberatà dall'affitto dopo 8 o X anni.. e io decidessi di venderla sono obbligato a tenerla in affitto a vita o devo pagare una qualche penale? grazie Simone
    0
  • Paola

    Buon giorno, essendo residente all'estero vorrei poter comprare casa in Italia per venirci a vivere in un futuro spero, ma non so se questo decreto abbia convenienza: sicuramente avrei un credito d'imposta con lo stato italiano perchè non ho reddito. Ma non so se l'eventuale credito possa essere in...
    0
Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il Decreto Sblocca-Italia, di recente pubblicato in Gazzetta Ufficiale, grazie a consistenti agevolazioni fiscali per chi decide di comprare o costruire una casa per metterla in affitto a canone concordato, potrebbe avere due possibili benefici effetti. Innanzitutto, ridare stimolo alle compravendite, mai stagnanti come in questi ultimi anni; inoltre, permettere a tanti inquilini di accedere al mercato della locazione ad un prezzo calmierato. Vediamo insieme i numeri del provvedimento.

Commenti recenti

  • giuseppe

    Buongiorno, se l'acquisto riguarda una casa all'asta giudiziaria senza la classificazione energetica e se successivamente la si ristruttura facendola diventare di classe A o B è possibile avere l'agevolazione del 20% in 8 anni. Saluti e grazie
    0
  • Simone

    Buonasera,mi chiedevo se l'unità immobiliare in oggetto viene liberatà dall'affitto dopo 8 o X anni.. e io decidessi di venderla sono obbligato a tenerla in affitto a vita o devo pagare una qualche penale? grazie Simone
    0
  • Paola

    Buon giorno, essendo residente all'estero vorrei poter comprare casa in Italia per venirci a vivere in un futuro spero, ma non so se questo decreto abbia convenienza: sicuramente avrei un credito d'imposta con lo stato italiano perchè non ho reddito. Ma non so se l'eventuale credito possa essere in...
    0
Visualizza altri commenti
by Andrea Saporetti
on Settembre 16, 2014
Visite: 3135

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Fare armi e bagagli per cambiare casa. Operazione già di per sé impegnativa, tra scatoloni e sfacchinate. Ma alcuni aspetti sgradevoli di contorno sono, a volte, persino peggiori, perché avvertiti come fastidiosi, antipatici o eccessivamente burocratici. Non sempre facili rapporti di vicinato, pratiche per il cambio di residenza, permessi per l'accesso alla ZTL e il parcheggio in centro, allacciamento delle utenze domestiche: qual è il vero incubo per gli italiani?

by Andrea Saporetti
on Settembre 09, 2014
Visite: 2194

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

L'Italia non può certo essere considerata un esempio di nazione eccellente per le politiche di sostegno pubblico alla casa e all'abitare: poche case popolari, scarsi investimenti in edilizia residenziale pubblica, mutui più cari che nel resto d'Europa. Statistiche Eurostat mostrano però che in un settore giochiamo un ruolo da protagonisti: la locazione. Nell'affitto agevolato, grazie a forme contrattuali che prevedono vantaggi fiscali per il proprietario che affitta a canone inferiore di quello di mercato, l'Italia batte i "cugini" di Francia e Spagna, ma anche la Germania.

by Andrea Saporetti
on Agosto 26, 2014
Visite: 2506

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Cogliere l'opportunità dal momento di crisi è la regola per battere il mercato. In tanti sembravano averlo capito: fino a due anni fa sembrava essere diventato un vero e proprio business, quello delle aste fallimentari per la vendita di immobili. Invece, neanche questa via alla ripartenza degli acquisti sembra essere quella che ridarà slancio al settore immobiliare. Perché?

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati