Cerca

Analisi Solo Affitti, stabili i tempi per le trattative.

by Chiara Bianchi
on Novembre 19, 2013
Visite: 1667

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nel 2013 si è perso un pò meno tempo nella ricerca della casa da affittare, soprattutto nelle zone semicentrali delle città che offrono il miglior rapporto qualità-prezzo, e la maggior parte degli inquilini sceglie l'affitto come soluzione stabile di vita. Sono alcune delle considerazioni risultate dall'analisi del mercato della locazione in Italia realizzata da Solo Affitti.


trattativaSecondo l'osservatorio annuale di Solo Affitti, nel 2013 si sono accorciati i tempi di ricerca della casa: il tempo medio necessario per chiudere le trattative è pari a 2,6 mesi, con punte di quasi tre mesi per le zone di pregio. In semicentro i tempi si riducono a 2,2 mesi, grazie al fatto che queste zone risultano essere quelle col miglior rapporto qualità-prezzo: dotate di servizi, buone disponibilità di parcheggi e prezzi più abbordabili. Le città con i tempi di ricerca più lunghi sono Napoli (3,5 mesi), Aosta (3,3), Bologna e Genova (3 mesi), mentre le città dove gli appartamenti si affittano più velocemente sono Catanzaro (1,6 mesi), Firenze (1,8), Bari (1,9) e Trieste (2). Facilita la contrattazione il fatto che l'abitazione sia di nuova costruzione: per questo tipo di immobili il tempo di locazione si riduce a 1,5 mesi.

 
Gli inquilini che scelgono di adibire la casa in affitto ad abitazione principale restano la maggioranza: 46% a fronte del 29% dei lavoratori in trasferta per brevi periodi e del 22% degli studenti fuori sede. Sono soprattutto le giovani coppie senza figli a optare per la locazione, anche se sono diminuite rispetto al 2012, arrestandosi al 36%. Di contro, le coppie con figli sono aumentate dal 25 al 28%, mentre si conferma attorno al 25% la quota di single in affitto. Continua il trend della condivisione degli appartamenti da parte di più persone non legate da vincoli di parentela. Le città dove il fenomeno è più diffuso sono soprattutto quelle universitarie come Bologna (35%), Milano e Trieste (20%) e Catanzaro (18%). La permanenza media nell'appartamento dello stesso inquilino negli ultimi dodici mesi è leggermente diminuita, passando da 27 a 25 mesi. Gli inquilini più fedeli risultano i torinesi (38 mesi), gli aostani (36 mesi) e i napoletani (36 mesi).

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Canoni di affitto: nel 2017 + 2,6%Canoni di affitto: nel 2017 + 2,6%
Nel 2017 tornano a salire i canoni di affitto in Italia. Solo Affitti rende noto il report sulle locazioni per l’anno 2017, facendo il punto...
Studenti universitari, in crescita gli affitti al nord. Milano la più cara, Roma in caloStudenti universitari, in crescita gli affitti al nord. Milano la più cara, Roma in calo
Caro-affitti per le stanze singole (+5%), in leggero calo invece le doppie (-2%). Valori in aumento al nord, stabili o in ribasso al centro-sud. &...
Sfratti per morosità in calo, ma il fenomeno è ancora grave. Come proteggersi?Sfratti per morosità in calo, ma il fenomeno è ancora grave. Come proteggersi?
Si passa da 1 sfratto ogni 334 famiglie nel 2014, annus horribilis per gli sfratti, a 1 ogni 419 nel 2016. L’aumento dei provvedimenti di...
3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite
Gli italiani ricominciano a comprare casa, gli affitti sono destinati a sgonfiarsi. Sbagliato: ecco cosa succede sul mercato immobiliare  ...
Mediazione civile obbligatoria: perché nell’affitto la conciliazione non decollaMediazione civile obbligatoria: perché nell’affitto la conciliazione non decolla
Tra i fattori principali l’esclusione delle controversie per sfratto, le più numerose, e la scarsa efficacia della gestione...