Cerca

Home staging e mercato dell’affitto, questi sconosciuti.

by Giovanna Rossi
on Febbraio 05, 2014
Visite: 2321

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

Ripresina, mercato immobiliare rivoluzionato, legge di stabilità, fondi d’investimento, segnali positivi all’orizzonte, Italicum e compagnia bella… in una parola “siamo uno dei Paesi con la distanza maggiore tra la luce e la fine del tunnel”.

Ieri a questa battuta sono scoppiata in un’imbarazzante risata immersa nel traffico pre-ufficio. Ma l’home staging, con tutti i suoi frizzi e lazzi, pizzi e merletti, cosa c’entra con tutto questo?

Nell’ottica di dare piena dignità professionale e immobiliare a questa disciplina oggi vesto i panni (a me scomodissimi) dell’analista e scendo in campo con un paio di slide da far indegna concorrenza all’esimio Andrea Saporetti, stimato collega che prende la vita e il blog statisticamente.

Uscendo quindi dai ranghi del come vorrei parlare oggi del perché non possiamo più prescindere dal rendere i nostri immobili più appettibili di quelli della concorrenza. Provo a farlo con qualche slide che ha supportato il mio intervento alla Conferenza di Home Staging (organizzata da Staged Homes con la partecipazione di idealista.it) la scorsa settimana a Milano, di cui abbiamo già parlato sul blog.

slide mercato affittoaprimavista

 

Perché gli immobili sul mercato sono sempre di più.

Perché i tempi di locazione si allungano.

Perché i canoni calano.

Perché è necessario distinguersi.

slide tempi medi affittoaprimavista

 

Perchè con Affitto a prima vista i tempi di locazione calano del 66%.

slide contatti affittoaprimavista

 

Perchè le visualizzazioni aumentano del 100%.

Perché i contatti aumentano del 150%.

slide opinioni affittoaprimavista

 

Gli esperti della locazione non hanno dubbi. Attendiamo volentieri di unire ai nostri i vostri perché!

Presentazione Autore
Giovanna Rossi

Arriva a Solo Affitti dopo diversi anni trascorsi appassionatamente tra arte ed editoria. Una formazione umanistica che segna la sua indole professionale, in cui, a dispetto del ruolo di Responsabile dell'Ufficio Business, regnano creatività e disordine. Si occupa quotidianamente di accordi commerciali, ma coltiva più o meno in segreto le passioni di sempre. Considera questo blog uno splendido strumento per unire l'utile al dilettevole.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.