Cerca

Affitto, i canoni bassi agevolano la scelta di immobili più spaziosi

by Andrea Saporetti
on Gennaio 18, 2017
Visite: 2656

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Grazie al calo dei canoni di affitto degli ultimi anni sempre più inquilini scelgono un immobile più spazioso, potendo permetterselo

Grazie ai ribassi dei canoni di locazione degli ultimi anni, molti inquilini possono permettersi una stanza in più per la propria casa in affitto.

 

L’analisi condotta dal franchising immobiliare Solo Affitti per il 2016 evidenzia un buon dinamismo per i trilocali, i cui canoni sono in aumento anche grazie alla maggiore richiesta. In ribasso invece i monolocali, meno domandati e, quindi, sempre più deprezzati. Con i costi di affitto scesi negli ultimi anni chi sceglie casa può pensare ad un immobile più spazioso per la propria famiglia.

Richieste in aumento per i trilocali, fermo il mercato dei monolocali

 

Grazie al calo dei canoni sono in aumento le richieste di trilocali e immobili più spaziosiIn aumento la domanda di affitto per gli immobili di taglio dimensionale maggiore: questo è quanto emerge dall’analisi Solo Affitti sul mercato delle locazioni abitative nelle città capoluogo per il 2016.

In particolare, il maggiore dinamismo si rileva per i trilocali, la cui domanda ha subito la crescita maggiore lo scorso anno, giungendo a contare il 33% degli affitti residenziali.

Stabile la domanda per i bilocali e per gli immobili di dimensioni maggiori. Il bilocale, in particolare, era e rimane una categoria di immobile piuttosto ambita, raccogliendo da solo il 34% delle richieste di affitto.

In contrazione la richiesta di monolocali, trend non nuovo negli ultimi anni. Perché? La risposta va probabilmente ricercata nell’andamento dei canoni di locazione.

 

Canoni di locazione, in sette anni -11%. Un’opportunità per chi vorrebbe una stanza in più

 

Sì, perché i canoni di affitto negli ultimi anni hanno subito una contrazione non indifferente.

Un calo che, dal 2009 al 2014, ha portato ad un complessivo ridimensionamento del -12,5% dei valori dei canoni di locazione nelle principali città. Riduzione delle quotazioni solo in parte compensata dal rimbalzo dell’ultimo biennio, riassestando i valori su un -11% rispetto al 2009, ovvero rispetto ai massimi di mercato.

Calo dei canoni di locazione significa un mercato che vale meno, non è certo un bel segno. Ma significa anche flessibilità e maggiori opportunità per chi vuole andare a vivere in affitto. Infatti, se quando le quotazioni erano stellari permettersi più di un bilocale nelle grandi città era pressoché impossibile per una famiglia a medio reddito, oggi pensare ad una stanza in più è un’ipotesi da valutare.

Allo stesso modo, se c’è spazio per pensare ad affittare un appartamento più grande, meno appetibile risulta il monolocale. Perché costringersi ad un’unica stanza, se a cifre ragionevoli ci si può permettere un bilocale?

 

Canoni, continua la discesa per i monolocali. In aumento il costo di quelli più spaziosi

 

Per questo l’analisi di Solo Affitti rileva canoni in crescita per i trilocali (+0,9%) e gli immobili più spaziosi (+0,9%), la cui richiesta si è irrobustita nel tempo.


Stabili le quotazioni dei bilocali (-0,4%), che, pur scontando il maggiore interesse per i trilocali, diventano la dimensione ideale per chi un tempo poteva permettersi al massimo un monolocale in affitto.


In flessione, invece, come dicevamo, i canoni medi dei monolocali (-3,5%), frutto della minore richiesta, limitata a chi non può proprio permettersi qualcosa in più.
E, sempre più spesso, sostituiti da immobili più spaziosi, affittati in condivisione con altri lavoratori fuori sede.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016

Presentazione Autore
Andrea Saporetti

Laureato in economia, da sempre interessato a qualsiasi cosa sia misurabile. L'innata passione per la statistica e lo stile descrittivo a metà tra il magniloquente ed il prolisso fanno di lui il blogger più alternativo dell'ultimo decennio. L'impegno nel volontariato e la passione per la letteratura russa completano la sua immagine giovane e dinamica.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite
Gli italiani ricominciano a comprare casa, gli affitti sono destinati a sgonfiarsi. Sbagliato: ecco cosa succede sul mercato immobiliare  ...
Mediazione civile obbligatoria: perché nell’affitto la conciliazione non decollaMediazione civile obbligatoria: perché nell’affitto la conciliazione non decolla
Tra i fattori principali l’esclusione delle controversie per sfratto, le più numerose, e la scarsa efficacia della gestione...
Perché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 puntiPerché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 punti
Un mercato in crescita da 9 anni consecutivi, una fiscalità particolarmente vantaggiosa per il proprietario e canoni di affitto accessibili per...
2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?
Comprare casa per i giovani: da passaggio imprescindibile a scelta di vita troppo impegnativa.     L’acquisto di un’...
Affitto, tutte le previsioni per il 2017Affitto, tutte le previsioni per il 2017
Previste più transazioni di mercato nelle grandi città. Canoni abitativi stabili quasi ovunque, solo a Milano segnali di crescita. &...