Cerca

La tassa sui rifiuti va pagata dall'inquilino

by Isabella Tulipano
in Esperto
on Febbraio 28, 2013
Visite: 138694

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Su chi grava la tassa sui rifiuti? Sul proprietario dell'immobile o direttamente sugli inquilini che lo abitano? Insomma, la tanto discussa nuova Tares è un'imposta sul patrimonio o sull'utilizzo? Chiediamo consulenza al nostro esperto!

 

 

Sono proprietaria di un appartamento che ho dato in affitto a 4 studenti universitari. La tassa per i rifiuti urbani deve essere pagata da me oppure dagli studenti - inquilini, anche se questi non sono residenti anagraficamente nel Comune che ha emesso la cartella esattoriale?
Ludovica

 

Gentile Ludovica,
siamo lieti di rassicurarla sul fatto che a tassa sui rifiuti solidi urbani (la nuova Tares, insomma, l'ex Tarsu) grava su "coloro che occupano o detengono i locali, con vincolo di solidarietà tra coloro che usano in comune i locali stessi" (art. 63, Dlgs 15 novembre 1993, n. 507).
Sulla base di questa disposizione, pertanto, la tassa è a carico degli studenti in quanto occupanti l'immobile, anche se non risiedono anagraficamente nel Comune dove si trova l'immobile.

Inoltre, poiché i soggetti passivi di tale tributo sono gli occupanti o detentori dell'immobile e solo loro, gli obblighi previsti dalla legge, compresi quelli di dichiarazione e di pagamento gravano esclusivamente su costoro; tanto da eliminare ogni obbligo e responsabilità a suo carico per le inadempienze commesse dagli inquilini.

 POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:
Imu, Tasi, Tari: i calcoli, le scadenze e le novità per il 2016.
Tari, come e quando pagare la tassa sui rifiuti?

Per qualsiasi quesito sull'affitto, scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
L'esperto di Solo Affitti" risponde ai tuoi quesiti su contratti di locazione, adempimenti fiscali e aspetti giuridici.

Presentazione Autore
Isabella Tulipano

Donna, per designazione naturale, accettata con orgoglio e vanto. Mamma, per scelta consapevole: impegnativa quanto appagante. Esperta in questioni tecniche, fiscali, legali sul mondo delle locazioni, per lavoro, ma soprattutto per passione e per deformazione filosofica: l'eccellenza non è un atto, ma un'abitudine.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Stefano

    Salve volevo avere un'informazione in merito ad un affitto: se decido di affittare il mio appartamento a degli studenti non residenti, e se spetta al loro il pagamento dei rifiuti, a chi arriva la cartella del pagamento. A me o a loro? Spetta a loro comunicare i dati all'ufficio competente o a me?
    Distinti saluti.
    Stefano

  • Gentile Stefano, per contratti di durata fino a 6 o 12 mesi, a seconda del regolamento comunale di competenza, la tassa grava sul proprietario; per contratti più lunghi spetta agli inquilini che devono farne regolare denuncia di occupazione.

  • Angela

    salve, sono proprietaria di una casa ( prima casa ) a Pisa, ma ho cambiato da poco la residenza in un altro comune; quindi sono proprietaria ma non più residente a Pisa. Devo comunque pagare la tassa dei rifiuti? Devo comunicare il nuovo indirizzo all'ufficio Tributi.
    Grazie per la risposta.

  • Gentile Angela, deve sicuramente comunicare il cambio all'ufficio tributi e se il vecchio immobile non è occupato da altri dovrà in ogni caso pagare un'imposta, proporzionata secondo le tariffe previste dal regolamento comunale.

  • Pietro

    Abito in un appartamento in cui il contratto d'affitto è intestato e mi è pagato dall'azienda per cui lavoro,
    Mi spetta pagare parte della TARES? O spetta al proprietario dell'immobile ed in percentuale alla mia azienda?

  • Gentile Pietro la tassa sui rifiuti spetta a lei o alla sua azienda, insomma a chi occupa l'immobile per contratti di solito superiore ai 6 mesi.

  • nestore

    salve dopo aver letto articolo ,volevo fare la domsnda ma in contesto diverso ,ho preso un affitto monolocale per 9 mesi, nn ho allaccio enel a mio nome , nn ho residenza ed a parole col proprietario siamo rimasti che spese acwua fredda e spazzatura dono a carico suo e mio gas (bombole) acqua calda. Ma qualora loro nn pagassero, cercherebbero me?
    premetto che nel contratto nn e' specificato i mq ne il piano, in quanto sembra che nel loro piano abbiano tirato su un muro aggiunta una porta ,accanto alla sua, e tirato fuori un monolocale

  • Gentile Nestore, a fronte di un regolare contratto di affitto (con durata superiore a 6 o 12 mesi a seconda del regolamento comunale) registrato presso l'agenzia delle entrate lei è responsabile del pagamento dell'imposta dei rifiuti; quindi provi a verificare bene con il proprietario cosa è stato dichiarato a proposito del suo bene.

  • Mauro

    Saluti a voi:
    in merito alla TARI ho ricevuto dal Comune (per la prima volta) una richiesta di pagamento per gli anni 2011 e 2012 e chiedo:

    1. la richiesta di pagamento TARI del Comune è stata fatta per un appartamento di cui sono inquilino non residente dal 2010 con regolare contratto.(pensavo che la TARI la pagasse il proprietario). Questo appartamento affittato si trova nello stesso Comune dove per un altro appartamento (di cui sono in parte proprietario con mio padre) già pago la TARI tramite mio padre (per n° 3 occupanti), infatti ho la residenza con mio padre e sono incorporato nello stesso suo nucleo familiare (come risulta dallo stato di famiglia): DOMANDO : devo produrre lo stato di famiglia insieme ai suoi pagamenti versati per gli stessi periodi a me contesati?.Quante volte si paga la TARi nello stesso comune?
    2. l’ubicazione utenza per la quale il comune mi chiede il pagamento è sbagliata, è stata indicata la via dove ho la residenza (cioè presso l’abitazione che posseggo con mio padre).
    3. nell’avviso è anche indicato che gli occupanti accertati sono 2 : sbagliato, perché il contratto di locazione è intestato solo a me e sono divorziato dal 2008 CHIEDO: perché scrivono occupanti accertati? Da dove lo desumono che sono 2?!
    4. penso debba far rettificare qualcosa e poi pagare (se devo) e CHIEDO. posso usufruire dell’acquiscenza pagando entro gg. 60 usufruendo di uno sconto sulla sanzione?
    5. oppure (non so se è la stessa cosa ) CHIEDO: se posso usufruire della definizione agevolata pagando entro gg. 60 rinunciando ad un eventuale ricorso (ove possibile)?
    6. oppure SE POSSO CHIEDERE all’ufficio del Comune l’ accertamento con adesione
    7. la raccomandata è stata spedita dal Comune il 29/12/2016 ed io l’ho ricevuta il 02/01/2017 DOMANDO : almeno per il 2011 non ci sarebbe prescrizione in virtù della notifica avuta il 6°anno?
    8. non ho mai ricevuto i bollettini : si potrebbe eccepire qualcosa?
    9. AVETE ALTRI CONSIGLI? COSA DEVO FARE?
    10. Sarebbe possibile rispondermi in ordine alle domande?. Mi scuso se ho sbagliato ad usufruire di questo spazio… è la prima volta!

    Grazie Mauro

  • Buonasera Mauro, l'imposta sui rifiuti va pagata su tutti gli immobili in cui risulta occupante; quindi come residente nell'immobile di sua proprietà; su quello in affitto in virtù di un regolare contratto registrato. Ora, era un suo obbligo presentare la regolare denuncia di occupazione sulla casa in affitto e quindi quello che può contestare è il numero degli occupanti e sicuramente trovare un modo per rateizzare la cifra. Rispetto ai termini di prescrizione la lettera è stata inviata nel 2016, quindi nei termini.

  • margherita

    Buongiorno,
    ho ricevuto avviso di pagamento dal comune per tari.
    In quegli anni ero inquilina in un appartamento insieme ad un altra ragazza (con contratto per studenti). Il proprietario di casa non ci ha mai chiesto di modificare l'intestatario tari (nè noi sapevamo che occorreva farlo) ma abbiamo sempre fornito i soldi per il pagamento della tassa, e lui ci ha sempre dato la ricevuta di pagamento.
    Ora sto procedendo con il reclamo al comune, fornendo tutte le ricevute di pagamento.
    Mi chiedo comunque di chi è la colpa per non aver modificato l'intestatario TARI.
    Grazie!

  • Gentile Margherita diciamo che di solito per contratti superiori a 6 o 12 mesi (dipende dal regolamento comunale) la dichiarazione e il pagamento gravano sull'inquilino.

  • Marco

    Salve,

    vorrei chiedere un suo parere riguardo un paio di questioni. Ero conduttore in un appartamento con regolare contratto di locazione 4+4 scaduto il 31/08/2016. La proprietaria (residente in questa abitazione) ha trattenuto parte della caparra perchè secondo lei la casa doveva essere imbiancata (non era riportato nel contratto) e alcune sedie avevano dei "graffi". Oltre a questo a distanza di mesi, la proprietaria mi ha notificato che devo pagare la tassa dei rifiuti di 4 anni! Come devo comportarmi in questo caso? A cosa si incorre se non pago?
    La ringrazio anticipatamente.
    Marco.

  • Gentile Marco, a fronte di un regolare contratto registrato l'imposta grava su di lei che ne doveva fare regolare comunicazione all'ufficio di competenza; quindi se il proprietario ha lasciato lì la residenza ora potrebbe anche rispondere in solido di tale tributo.

  • Michela

    Salve, sono diventata da poco proprietaria di una casa in cui abito e insieme a me ci sono altre 3 persone. Per attivare la tassa dei riufiuti devono anche essere inserite queste persone che sono domiciliate a casa mia o solo io che sono residente?
    Grazie

  • Gentile Michela lei va inserita come titolare, ma è necessario indicare queste persone nel numero complessivo di occupanti.

  • Piero

    Salve , sono un inquilino con un regolare contratto 4+4. Nel contratto di locazione è specificato esplicitamente che la spazzatura sarà pagata dal padrone di casa(mentre di norma sarebbe toccata all'inquilino). Il padrone di casa ha pagato per anni la spazzatura di tutto il palazzo(tutto risulta intestato a lui), ma ho scoperto che da un po' di tempo la figlia che ha preso in gestione l'immobile non sta più pagando la spazzatura di tutti gli appartamenti compreso il mio. In una situazione di morosità conclamata cosa potrebbe accadere?Il debito del padrone di casa che è registrato all'ente preposto per il pagamento della spazzatura del mio appartamento potrebbe ricadere su di me?Se l'appartamento non fosse registrato a nome suo sicuramente essendo io residente e titolare di un regolare contratto sicuramente ricadrebbe su di me...ma dato che fino a qualche anno fa ha sempre pagato lui e tuttora risulta l'appartamento intestato a lui cambia qualcosa? Grazie:)

  • Gentile Piero il fatto è che come lei dice tale tassa è a carico dell'inquilino che dovrebbe pagare anche in base al proprio nucleo familiare; quindi un mancato pagamento del proprietario a fronte della vostra presenza regolarizzata da contratto di affitto in effetti potrebbe portare a farvi pagare.

  • Ekaterina

    Salve,
    Vorrei chiedere riguardo la tassa dei rifiuti.
    Sono la propietaria di un piccolo appartamento a Firenze (tot di 30metri quadri) che si trova in centro. Gli do in affitto ad un signore che non sia residente al mio appartamento, invece sia residente ad un altro posto, deve pagare lui la tassa dei rifiuti? Come deve procedere, fare una dichiarazione che è domiciliato li? In che ufficio deve ricaricare?
    Ho visto simili domande sul vostro sito, e sono curiosa, perché la mia agente immobiliare mi ha detto se la persona non ha la residenza in posto che sta affittando, il proprietario del appartamento sia rispondabile a pagare la tassa di rifiuti.
    Aspetto una vostra risposta, intanto Vi porgo Cordiali Saluti.

    Ekaterina

  • Gentile, per contratti di durata superiore a sei mesi solitamente è chi occupa l'immobile, residente o non, a dover fare denuncia di occupazione e quindi pagare l'imposta. Per la durata minima provi a verificare il regolamento comunale in materia.

Carica Altri Commenti

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Studenti universitari, quanto pagano per un posto letto in affitto nell’anno accademico 2016/2017?Studenti universitari, quanto pagano per un posto letto in affitto nell’anno accademico 2016/2017?
Posto letto per studenti: quanto costa, città per città. L’anno accademico 2016/2017 è appena cominciato per migliaia di...
Buonentrata e buonuscita: il commercio dei negozi.Buonentrata e buonuscita: il commercio dei negozi.
La prima scelta per chi decide di aprire un'attività è quella di selezionare la location giusta e adatta. Il sogno di aprire nella "via...
Studenti universitari, oltre il 40% del budget se ne va per l’affitto. Qualche consiglio per i fuori sedeStudenti universitari, oltre il 40% del budget se ne va per l’affitto. Qualche consiglio per i fuori sede
Facciamo i conti in tasca ai tantissimi studenti universitari che si stanno organizzando in vista dell’avvio dei corsi, dando qualche...
Professione inquilino: le 7 doti fondamentali per chi va a vivere in affittoProfessione inquilino: le 7 doti fondamentali per chi va a vivere in affitto
Il giusto mix di flessibilità e determinazione, pazienza e attenzione, organizzazione e atteggiamento positivo. Ecco cosa ti serve per vivere...
10 consigli per essere un proprietario di casa in affitto moderno e al passo con i tempi10 consigli per essere un proprietario di casa in affitto moderno e al passo con i tempi
Niente pregiudizi e inutili rigidità, scelte contrattuali e fiscali adeguate, cura dell’immobile, ma anche trasparenza e cordialità...