Cerca

Posso affittare la prima casa?

by Isabella Tulipano
in Esperto
on Gennaio 24, 2013
Visite: 176683

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Un quesito che spesso chi ha acquistato con le agevolazione definite "prima casa" si pone nel momento in cui dovesse decidere di far fruttare il proprio investimento attraverso l'affitto. La questione è: posso affittare senza perdere le agevolazioni?


Salve,
ho un quesito molto semplice, a cui però ho da sempre ricevuto pareri discordanti. Ora, visto che voi trattate, come dice il vostro marchio, Solo Affitti, potreste risolvere il mio personale dilemma amletico: se compro coi benefici prima casa (sull'imposta di registro, catastale e ipotecaria), posso dare la casa in locazione?
Salvatore


Gentile Salvatore, innanzitutto grazie per la fiducia che ripone nel nostro marchio e cercheremo, naturalmente, di soddisfare le sue aspettative. Per mantenere i benefici sull'acquisto della prima casa a cui le fa riferimento (sconti sulle imposte da pagare per l'acquisto) è sufficiente spostare o avere già la residenza nel Comune dove si acquista l'immobile. Una volta rispettata questa condizione, l'immobile può essere senza dubbio affittato senza per questo perdere i benefici fiscali goduti. La legge infatti specifica che la residenza deve essere portata nel comune e non all'interno dell'immobile acquistato.
Altro discorso per l'agevolazione sugli interessi passivi del mutuo (si possono detrarre il 19% degli interessi passivi ed oneri accessori nella propria dichiarazione dei redditi per un tetto massimo pari a 4000 euro). In questo caso affittare l'immobile comporta la perdita dell'agevolazione.
Infatti per questo beneficio la legge specifica che per poter usufruire dell'agevolazione occorre adibire l'immobile per il quale si è richiesto il mutuo a propria abitazione principale (intendendo per essa la casa in cui il proprietario ed i suoi familiari vi dimorano abitualmente) entro 12 mesi dall'acquisto e per tutto il periodo in cui si vorrà usufruire del beneficio.

 

prima casa

 

Requisiti per usufruire delle agevolazioni "prima casa"
L'abitazione
▪ Non deve essere di lusso
▪ Deve essere situata nel Comune nel quale l'acquirente ha la residenza o la trasferisca entro 18 mesi dall'acquisto, oppure nel Comune in cui lavora
L'acquirente
▪ Non deve essere titolare (esclusivo o in comunione con il coniuge) di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su un'altra casa situata nello stesso Comune dove sorge l'immobile da acquistare
▪ Non deve possedere in Italia, neppure per quote, anche in regime di comunione legale, diritti di proprietà o nuda proprietà, usufrutto, uso e abitazione su altro appartamento acquistato con le agevolazioni prima casa
▪ Non deve vendere prima di 5 anni l'immobile acquistato con lo sconto fiscale, pena la perdita delle agevolazioni, più una sanzione pari al 30% delle imposte di registro, ipotecaria e catastale, a meno che non riacquisti entro un anno una nuova abitazione principale

Queste, invece, le regole principali per usufruire della detrazione degli interessi passivi:
• essere proprietario dell'abitazione
• essere intestatario del contratto di mutuo ipotecario
• acquisto dell'immobile e stipula del mutuo devono avvenire entro 12 mesi l'uno dall'altro
• l'immobile deve divenire abitazione principale entro 12 mesi

 POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:
Agevolazioni prima casa: spettano anche a chi ha già un’abitazione acquistata con il medesimo incentivo fiscale?
Bonus fiscale per la prima casa: l’intenzione di vendita è sufficiente per mantenere l’agevolazione.

Per qualsiasi quesito sull'affitto, scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Presentazione Autore
Isabella Tulipano

Donna, per designazione naturale, accettata con orgoglio e vanto. Mamma, per scelta consapevole: impegnativa quanto appagante. Esperta in questioni tecniche, fiscali, legali sul mondo delle locazioni, per lavoro, ma soprattutto per passione e per deformazione filosofica: l'eccellenza non è un atto, ma un'abitudine.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • necs

    Ciao.. Alora volevo sapere si come o apena comprato un apartamento e io atualmente vivo in affitto. E non volevo trasferirmi ancora nel apartamento che o comprato per almeno 3 o 4 anni.. E pensavo di affitarlo. Si puo fare coe posso. Affitarlo..grzz

  • Buongiorno, è possibile farlo; in questo caso le agevolazioni sull'acquisto valgono comunque se ha già la residenza nell'immobile che affitta; mentre dovrà pagare l'imu come seconda casa.

  • Pinuccia

    Buongiorno, avrei un quesito da sottoporvi. Mia figlia sarebbe interessata all'acquisto di una casa indipendente composta da tre appartamenti. sarebbe acquistata in toto come prima casa . Vorrebbe però affittare gli altri due alloggi. Questa situazione farebbe decadere le agevolazioni inerenti l'acquisto di prima casa? Resto in attesa di una vostra cortese risposta e vi porgo cordiali saluti.
    Pinuccia Gemelli

  • Gentile Pinuccia, le agevolazioni sull'acquisto rimangono valide; l'agevolazione che perde affittando la parte prevalente dell'immobile è quella relativa all'esenzione Imu.

  • carolapisani1080@Gmail.com

    Buongiorno...é possibile affitare un appartamento (che sia per me che per il mio compagno è prima casa ) avendo ancora più o meno 20 anni di mutuo??

  • Gentile Carlo, è possibile affittarla, considerandola però a questo punto come seconda casa ai fini fiscali.

  • Giulia

    Buongiorno, vivo con il mio compagno nel comune A. La casa in cui vivo è del mio compagno. Adesso io vorrei comprare casa nel comune B per affittarla. Vi chiedo: posso comprare con le agevolazioni prima casa se la devo affittare? O è necessario comprarla come seconda casa? E quindi anche il mutuo della banca deve essere fatto come seconda casa?

  • Gentile Giulia, può acquistarla come prima casa ai fini delle agevolazioni sull'acquisto, ma nello stesso comune in cui vive o lavora, pur non andandoci a vivere; ai fini del mutuo, invece, se non ci vive, verrà considerata una seconda casa.

  • raffella

    Sono una studentessa e grazie ad una eredità ho acquistato una prima casa dove ci abito. Posso affittare una stanza a studenti facendo un regolare contratto? Perdo le agevolazioni fisali ?

  • Gentile Raffaella, se l'uso prevalente dell'immobile rimane quello di sua abitazione principale, può affittare una stanza, specificando nel contratto che concede solo una porzione del bene.

  • Giovanni

    Buongiorno Isabella, sono nel bel mezzo di un dramma; ho trovato dopo anni di ricerche un piccolo appartamento da comprare, un vero gioiellino da conservare per passarci la vecchiaia. Vorrei acquistarlo con le agevolazioni prima casa anche a livello di mutuo e riscattando parte del fondo pensione. Purtroppo questo appartamento che si trova in un comune diverso dal mio è affittato fino al 2020. Avere un inquilino Al momento dell'acquisto mi farebbe anche comodo per tenerlo a reddito qualche anno però questo non mi permette di accedere alle agevolazioni prima casa . Acquistarlo come seconda casa purtroppo proprio non ci arrivo economicamente considerati i maggiori costi di mutuo, notarili e imu. Che posso fare? I proprietari hanno anche fretta di vendere ed il prezzo è da occasione.
    HELP !

  • Giovanni

    Buongiorno Isabella, sono nel bel mezzo di un dramma; ho trovato dopo anni di ricerche un piccolo appartamento da comprare, un vero gioiellino da conservare per passarci la vecchiaia. Vorrei acquistarlo con le agevolazioni prima casa anche a livello di mutuo e riscattando parte del fondo pensione. Purtroppo questo appartamento che si trova in un comune diverso dal mio è affittato fino al 2020. Avere un inquilino Al momento dell'acquisto mi farebbe anche comodo per tenerlo a reddito qualche anno però questo non mi permette di accedere alle agevolazioni prima casa . Acquistarlo come seconda casa purtroppo proprio non ci arrivo economicamente considerati i maggiori costi di mutuo, notarili e imu. Che posso fare? I proprietari hanno anche fretta di vendere ed il prezzo è da occasione.
    HELP !

  • Gentile Giovanni, purtroppo come già sa le due condizioni di percepire un affitto e di utilizzo prima casa non sono concepibile; quindi al più potrebbe accedere alle agevolazioni sull'acquisto spostando la sua residenza nel comune in questione (magari da parenti o amici), ma rispetto al mutuo non può trovare escamotage.

  • Franco

    Buongiorno,
    Ho acquistato casa 3 anni fa con agevolazioni 1 casa su imp. di registro, nella quale ho la residenza, ora vorrei affittarla e trasferirmi in un altro comune,
    cosa posso fare, posso aspettare a spostare la residenza, se si di quanto, (fino ad arrivare ai 5 anni?)
    Grazie mille. Franco

  • Franco

    Buongiorno e grazie per la risposta, va bene per IMU come seconda casa ma la tasi, cambiando residenza non dovrei più pagarla? O sbaglio, in seguito la pagheranno gli inquilini, mi corregga se sbaglio, ancora grazie mille per la gentilezza.

  • La tasi, lì'imposta sui rifiuti, va pagata dagli inquilini, ovvero da chi occupa regolarmente l'immobile per oltre 6 mesi, presentandone regolare denuncia presso gli uffici tributi di competenza.

  • Buongiorno Franco, secondo molte interpretazioni, i tre anni sono sufficienti per poter poi trasferire la residenza senza perdere le agevolazioni, quelle sull'acquisto; mentre imu e tasi verranno considerate seconda casa.

  • Teodora

    Ciao a tutti, prima di tutto chiedo scusa per il mio italiano. Mi trovo in una situazione che non so come uscire. Racconto un po come sono andati le cose. Con mio compagno 10 anni fa abbiamo comprato / certo con un mutuo perctanti anni ) un mini appartamento, pensando un domani di venderlo e prendere qualcosa piu grande. ( consiglio dalla banca) dopo qualche anno e nato nostro figlio dopo ancora quatro la figla. Appartamento da 35 m2 e diventato piccolo e siamo andati in affito. E abbiamo affitato il mini. Quando sono andata fare 730 spiegato tutto ma forse spiegato malevo mi hanno capito male non lo so ma quello che mi ha fatto dichiarazione mi ha deto - ti conviene scaricare il mutuo. Ho risposto va bene e cosi per quasi 5 anni. Vado a fare 730 e mi chiedono ce cambiamento rispondo no e cosi....fino un giorno arrivata lettera da agenzia dalle entrate. Da quell giorno la mia vita e un inferno. Quando faccio 730 non ho niente da scaricare ne visie mediche ( almeno siamo sani per adesso).Ma come faccio con questo mini. Non posso vendere ( preso a prezo alto. Non riesco chiudere mutuo) e non riesco vivere li. Pago tanti tasse ... non so piu cosa fare. Qualche consiglio me lo potete dare per favore!!!!

  • Gentile Teodora, non essendo la sua abitazione principale ora le viene considerata seconda casa ai fini fiscali; quindi se non può vendere magari cerchi di affittare con contratto a canone concordato pagandoci meno tasse e magari può portare in detrazione qualcosa come intestataria del contratto se ha qui la sua residenza.

  • Michela

    Buongiorno,
    Cortesemente vorrei sapere se devo pagare l imu della mia prima e unica casa , affittata alla fine di un mutuo di 15 anni. Affittata due anni fa con cedolare secca. Io ho spostato residenza da Pordenone ad Azzano Decimo dove tutt ora vivo a casa di mio padre.
    L immobile mio affittato non e' di lusso.
    I locatari lavorano entrambi in provincia di Pordenone dove tutt ora risiedono.
    Grazie
    Cordialmente
    Michela Gottardi

Carica Altri Commenti

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.